I certificati Accredia in Europa e nel mondo

Il riconoscimento dei certificati di taratura Accredia

L’European cooperation for Accreditation

Quasi tutti i Paesi europei hanno organizzato un servizio di taratura nazionale per l’accreditamento dei laboratori metrologici ai fini dell’emissione di certificati ufficiali. Questi servizi sono coordinati dall’European cooperation for Accreditation (EA), il cui operato:

  • favorisce lo scambio di know-how metrologico e la fiducia tra i diversi servizi di taratura
  • armonizza le procedure di accreditamento
  • promuove gli accordi di mutuo riconoscimento

In particolare, gli accordi di mutuo riconoscimento validano i certificati di taratura emessi in altri Stati permettendone l’accettazione da parte degli utilizzatori del proprio Paese.

Accredia è in collegamento diretto con l’EA e con i servizi di taratura di altri Paesi, con i quali sigla accordi bilaterali di mutuo riconoscimento delle certificazioni a partire dal 1981.

L’accordo multilaterale e di mutuo riconoscimento internazionale

I servizi di taratura firmatari dell’accordo multilaterale sono: Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia e Regno Unito.

Con i Paesi extra europei è in vigore l’accordo di mutuo riconoscimento. Attualmente i firmatari sono: Australia, Brasile, Cina, Israele, Nuova Zelanda, Sud Africa, Singapore e USA.

I certificati Accredia riconosciuti in tutto il mondo

Accredia è firmatario dell’accordo ILAC-MRA (International Laboratory Accreditation CooperationMutual Recognition Arrangement), grazie al quale i certificati di taratura con il marchio SIT vengono riconosciuti e hanno validità in tutto il mondo.